Eventi

Tradizione e folklore

Il folclore si manifesta anche in Valle d’Aosta  con varie espressioni musicali, che si possono apprezzare, ad esempio, in occasioni quali il festival estivo di musica tradizionale “Ététrad”, o l”Assemblée de Chant Choral” una grande festa che, in primavera, riunisce tutte le corali, o, ancora, nelle varie esibizioni dei gruppi folkloristici locali, con danze e costumi tradizionali. La tradizione della Valle d’Aosta non si esaurisce certo nelle note folk, ma riserva anche altre piacevoli sorprese: i variopinti carnevali storici, i tipici combattimenti incruenti tra mucche o tra capre, le numerose feste tradizionali originate dal fervore religioso, ispirate dalla passione per la montagna o dal desiderio di rievocare la vita rurale del passato.

Eventi enogastronomici

Festa lardo di Arnad
Prosciutto di Bosses
Festa delle mele
Esposizione dei vini
Désarpa
Sagra del miele

Sagre ed eventi enogastronomici sono organizzati a Saint Pierre e in tutta la Valle d’Aosta.
Aggiornamenti date ed orari verificabili su sito regione valle d’Aosta “www.lovevda.it”

Cinema e Teatro

Noir in Festival
Strade del cinema
Film montagna
Stambecco d’oro

Cinema - stagioni ricche di eventi ...
Una programmazione sempre più ricca e diverse rassegne tematiche ... la Valle d'Aosta offre stimoli assai interessanti agli appassionati di cinema. Le sale cinematografiche si trovano nel capoluogo e nei comuni principali. Aggiornamenti date ed orari verificabili su sito regione valle d’Aosta “www.lovevda.it”


Artigianato

Il legno è il protagonista dei prodotti d’artigianato valdostano. Vengono realizzati Cornici, Grolle, Coppa dell’amicizia, Sabots, Giocattoli, Oggetti intagliati, Sculture, Mobili e molte altre lavorazioni …. Aggiornamenti date ed orari verificabili su sito regione valle d’Aosta www.lovevda.it
La Fiera di Sant'Orso (in francese Foire de Saint-Ours, in patois valdostano Fèira de Sènt-Or) è una fiera di artigianato e di enogastronomia che si svolge nel centro di Aosta, il 30 e il 31 gennaio di ogni anno.

Storia della Fiera di Sant’Orso
È dedicata al santo (monaco eremita d'origine irlandese e vissuto ad Aosta, morto nel 529) e celebrato il 1 febbraio, alla quale fu altresì dedicata la Collegiata di collegiata omonima presso il capoluogo, fondata intorno all'anno 1000 sui resti di una preesistente basilica paleocristiana, anno anche scelto per convenzione come nascita della fiera stessa. Nella tradizione, la fiera è conosciuta semplicemente come "la foire" o "la millenaria"; oggi vi partecipano più di mille artigiani.


La manifestazione è anticipata dalla Foire de Saint-Ours de Donnas, che ha luogo nel borgo storico del vicino paese di Donnas, in bassa Valle d'Aosta, due settimane prima, a metà gennaio. Questo evento è definito localmente la "petite foire" (in francese, la "piccola fiera").

Tradizionalmente, il gesto che dà inizio alla foire è il dono che il santo fece ai poveri della città, dei tradizionali sandali "sabot", proprio nella zona della collegiata. Aosta festeggia quindi per due giorni, partendo dalla piazza principale Émile Chanoux, con eventi, rievocazioni ed esposizioni di artigianato tradizionale e prodotti tipici. Queste tradizionali ricorrenze, alla sera, in Val d'Aosta, prendono il nome di "veillà" (=veglia)


Eventi Musicali – Concerti - Mostre d’Arte fotografiche – Mostre di Pittura
Aggiornamenti date ed orari verificabili su sito regione valle d’Aosta “www.lovevda.it”
Un cartellone estivo di musica di alta qualità, con artisti di fama nazionale e internazionale vengono programmati ogni anno in Valle d’Aosta, con concerti a pagamento e concerti all'aperto a ingresso libero.